Micoterapia : quello che non sai sui Funghi

17 Agosto 2017 by Luca Baggiolini 

Branca della fitoterapia, la micoterapia è una disciplina  che prevede l’impiego di varie specie di funghi medicinali a scopo terapeutico per la difesa dell’organismo. Si tratta di una medicina integrativa, complementare, non alternativa, che si va ad affiancare efficacemente ad altre forme di medicina tradizionale e naturale.

I funghi medicinali, utilizzati da millenni, hanno catturato l’interesse anche del mondo occidentale che, da qualche decennio, ne sta studiando gli effetti benefici. Anche in Europa e negli Stati Uniti, quindi, si stanno iniziando a conoscere le proprietà terapeutiche e curative dei funghi e la micoterapia si sta gradualmente integrando alla medicina moderna, dando luogo ad una fusione estremamente interessante e culturalmente stimolante.

 

funghi medicinali rientrano in quella categoria di rimedi definiti adattogeni per la loro capacità di adattarsi in modo naturale alle condizioni del soggetto, aiutando l’organismo a recuperare il potere naturale di guarigione, migliorare la resistenza alle malattie e contenerne le manifestazioni già in atto, senza effetti collaterali. In medicina non esistono farmaci o trattamenti con tali caratteristiche. I funghi medicinali non si limitano a combattere i sintomi di una malattia, ma hanno l’obiettivo di ristabilire l’equilibrio nell’organismo.

La micoterapia mira, infatti, a riequilibrare le varie componenti vitali delle cellule, tra cui sali minerali, enzimi, acqua ed ormoni. In questo modo, la micoterapia rinforza la naturale capacità di resistenza dell’organismo.

 

La medicina tradizionale Orientale utilizza i funghi non solo come prevenzione di numerosi disturbi, ma anche come cura, per regolare la circolazione sanguigna ed i livelli di colesterolo nel sangue, prevenire i disturbi cardiaci, trattare le allergie ed aumentare la vitalità.

Funghi medicinali

Esistono vari tipi di funghi medicinali, ognuno con caratteristiche specifiche che vanno ad agire su uno o più parti dell’organismo. Alcuni hanno proprietà antitumorali. Diverse sono le specie di funghi utilizzati e molteplici le loro specifiche funzioni di supporto all’organismo, ma possiamo affermare che, generalmente, tutti:

·         stimolano l’immunità, ossia agiscono come immunomodulanti sulla regolazione del sistema immunitario;

·         rinforzano le naturali difese dell’organismo;

·         stimolano le funzioni vitali;

·         possiedono capacità di riequilibrio a livello energetico;

·         hanno effetti benefici sul metabolismo;

·         migliorano la salute dello stomaco, del fegato e, in generale, dell’apparato digestivo;

·         fungono da antinfiammatori;

·         regolano i livelli dello zucchero nel sangue. 

In Italia e nella maggior parte dei Paesi europei, dei funghi medicinali viene estrapolato ed utilizzato il principio attivo, che viene poi messo in commercio come integratore alimentare, sotto forma di tavolette, capsule, gocce o compresse contenenti la polvere seccata e ripulita del fungo intero o estratti dalle sue molecole. Le modalità di assunzione dei funghi medicinali sono, pertanto, estremamente semplici.

Sotto: alcuni links a siti internet dedicati a questo argomento dai quali e possibile continuare la navigazione in rete per approfondimenti.

http://www.percorsibiosalute.it/images/documenti/archivio_convegni/Micotherapy.pdf

https://www.funghienergiaesalute.it/pub/static/version1586860161/frontend/Dexanet/funghienergiaesalute/it_IT/pdf/0656272743673.pdf

https://www.erboristeriarcobaleno.it/pdf/micoterapia/funghidossier0111.pdf